Anna Palma

Debbo ringraziare Marta Bener, poetessa di Faenza per avermi trasmesso il primo rudimento artistico e nel 1989 frequento l’Accademia di Belle Arti di Ravenna, sezione Pittura, dove incontro l’artista internazionale di Poesia Visiva, del gruppo 63 e del gruppo 70, al corso di Didattica delle Arti Visive. Mi formo alla sua interdisciplinarità e concludo al termine dei 4 anni con una tesi sulla Poesia Visiva. Nel 1994 sperimento per qualche anno un insegnamento artistico di Arteterapia nella Casa Circondariale di Forlì nelle sezioni attenuate dei giovani ragazzi tossicodipendenti per gli art. 17 e 27 dell’O.P. insegnando vari canoni espressivi e le loro opere esposte sortite in mostra “La Pittura attenuante” a Palazzo Albertini ebbero una meritevole attrazione diesperti e successo. In seguito riprendo l’insegnamento come precaria e nel 2000 mi abilito alla scuola secondaria di primo e secondo grado e alla primaria.

Sperimento il rapporto tra Arte e pedagogia constatando che l’Arte è in grado di educare a qualunque tema proposto. Questo impegno mi formava, ma al tempo stesso mi sottraeva del tempo per dedicarlo alle mie personali aspirazioni a tempo pieno. In seguito all’Accademia ho frequentato molte rassegne del mio Maestro e dei Poeti Visivi approfondendo tutti i suoi repertori, formandomi ad una sensibilità di “arte totale”, dalle opere a collage alle performance alle quali ero partecipe, ad esempio alla rassegna internazionale di Spoleto del 1995 “Poesia Visiva e dintorni, l’ultima Avanguardia”. Nel 2010 espongo nella collettiva di Poesia Visiva a Forlì invitata dal poeta critico Davide Argnani, dal titolo “Poesia Visiva oggi? Proibito pensare, ma liberi di andare”.

Trovo più interessante la parte concettuale della Poesia Visiva. Le opere a collage sono fatte di parole e immagini estrapolate dai mass-media e accompagnati da frasi, scritte per essere rispedite, “ al mittente”, come affermava il mio Maestro. Mi piace anche la pittura, la poesia, la musica. Spero di ritrovarmi il tempo per riprendere a dipingere. Continuo ad insegnare Arte e Immagine a scuola media, ma purtroppo ho 9 classi pollaio e con le mascherine non ci si conosce più… visivamente ma per fortuna che il segno della matita sul foglio lascia tracce riconoscibili.

La mia Arte (o arti)
Poesia visiva
Professionista SI’/NO
SI’
Città
Cattolica RN
Telefono
Email
poesiavisiva@hotmail.it
Username Telegram (quello che inizia con @…)
Profili social artistici (Facebook/Instagram…)
Canale Youtube
Il mio sito Internet
Collegamenti ad altre pagine Web
Torna su